Scarica la RoadMap degli Experience Day di Alessandro per poterlo incontrare

Mi chiamo Alessandro Avigliano, Alex.

Sono nato a Genova, in un piccolo paese di periferia, 32 anni fa e da 14 anni vivo in Trentino Alto Adige. Non sono sposato e non ho figli, spirito libero, come si suol dire. Ho trascorso un’infanzia “normale”, se così possiamo definirla. La sera del 15 marzo 2003 accadde l’evento che segnò definitivamente la mia vita. Dopo tre anni di sofferenza, decisi autonomamente l’amputazione. Ebbi un recupero lento e faticoso, ma ero vivo. Per muovermi, senza patente e senza una gamba, cominciai ad usare una bici.

Qualcosa stava per cambiare la mia vita e sentivo che la mia strada doveva essere un’altra.

È da quel momento che è nato il nuovo Alessandro: CarbonHook!!

Appena ebbi la “forza” fisica idonea, decisi di partire per fare un viaggio. Non sapevo bene dove volessi andare, ma desideravo muovermi, conoscere, ma soprattutto volevo fare un viaggio da solo.

Ovviamente, ho impiegato molto a capire quale fosse la vera dimensione che mi poteva appagare e rendere sereno. E in questa nuova avventura, l’ho compreso. Ho capito dove trovare forza e coraggio. Ho trascorso 5 anni in giro per l’Europa, innamorandomi di ogni cosa: della natura, del freddo, del caldo e di ciò che ero capace di fare. Ho conosciuto luoghi e persone, ho fatto amicizia con tanta gente e ho imparato ad amare le piccole cose.

Ma casa è sempre casa, e tornato in Italia, a Torbole per l’esattezza, guardai le mie montagne con un altro spirito. Ero un ragazzo “cambiato”, e la natura faceva parte integrante del mio essere. Così è nato l’amore più grande: il Downhill.

Amo la montagna e la MTB, perché mi hanno insegnato che se stai fermo, nulla va avanti.

In sella alla bici, invece, scendi per un sentiero e ti concentri, guardi avanti e cerchi la linea migliore… l’aria in faccia, il sole. La vita è movimento. Piano piano, mi sono ritrovato ad uscire, ogni giorno, ed immergermi nella natura, con la mia bici....

A volte mi sono trovato in difficoltà: zone rocciose, radici sporgenti o sassi in mezzo al percorso, ma la costanza e la forte volontà mi hanno permesso di acquisire concentrazione e tecnica, fattori che aiutano a superare ogni ostacolo. Sono caduto tante volte, ma mi sono sempre rialzato, come la metafora della vita: se cadi devi rialzarti, non si ha scelta, no?

Che senso avrebbe fermarsi e rimanere bloccati, anche solo dalla paura o da una ferita? Bisogna scendere e arrivare alla meta. Questo è quello su cui ho lavorato tanto.

Ora il mio unico desiderio è poter crescere sempre più, non solo per la mia persona, ma per tutto quello che posso ancora avere dalla vita e quello che posso dare!

Il mio desiderio è di essere di aiuto a coloro che si sono fermati, per paura o per “incidenti di percorso” inaspettati. Dimostrare che con i mezzi giusti non esistono limiti ed io ho trovato persone speciali ad aiutarmi in questo, sono le persone che credono in me.

“Don’t look back!”

          

          Alessandro Avigliano

         Scopri i Prodotti Triton

Alessandro Avigliano

1/5
  • Facebook Social Icon
  • OBO_Full_Circles_RGB_RT