1/3

Adolfo Rinaldi

Sono nato a Bologna nel 1948. Sin da ragazzo iniziai a lavorare come manutentore di impianti e avevo la passione per la moto e per la lotta greco-romana. A soli 25 anni, a causa di un incidente in moto, persi una gamba. Negli anni Settanta i tempi erano diversi, c’era meno informazione e le protesi non erano avanzate come quelle di oggi. Da quel giorno, mi inventai un’altra vita, cercai di accettare un sistema protesico con ginocchio di legno, ma non è stato facile.

Negli anni Ottanta il destino mi portò a conoscere persone che mi fecero provare il ginocchio elettronico, ancora in fase di progettazione e intrapresi la collaborazione come “tester” dei ginocchi e piedi, riportando feedback ai tecnici ortopedici e provando i dispositivi, anche nelle mie attività del tempo libero.

Non programmo niente, soprattutto adesso che sono in pensione, amo fare di tutto, dal giardinaggio, alla bicicletta, persino le arrampicate in montagna.

Con la protesi ho fatto quello che facevo prima, mi sono rimesso sulla moto e ho vissuto emozioni diverse, come la soddisfazione di arrivare al rifugio di 2500 mt., per misurare me stesso.

Sono una persona aperta, comunicativa e curiosa. Amo il contatto con la natura, che è per me arricchimento dell’animo, amo scoprire il mondo e conoscere gente… riesco a fare “comunella” anche in vetta alle montagne, quando faccio trekking.

Ritengo che la vita vada vissuta a 360°, senza limitazioni... è mia moglie che mi chiede durante le nostre passeggiate di fermarsi un attimo!

           Scopri Kenevo

  • OBO_Full_Circles_RGB_RT
Scarica la RoadMap degli Experience Day di Adolfo per poterlo incontrare